Ricevi aggiornamenti gratuiti tramite WhatsApp, scrivi “notizie ok” al + 39 392 22 80 224

Made Appalti

16/10/2018: SCATTA L'OBBLIGO DEL DGUE ELETTRONICO DAL 18 OTTOBRE

Dopo il 18 aprile che ha visto l’obbligo da parte dei concorrenti di presentare esclusivamente

il  DGUE su supporto elettronico, adesso dal 18 ottobre gli impegni passano alle stazioni appaltanti che devono indicare nei bandi pubblicati, successivamente a questa data, la piattaforma online dove compilare il DGUE, quindi dovranno dotarsi di un proprio servizio di gestione del Dgue, o di ricorrere ad altri sistemi di gestione informatica del documento di gara unico europeo.
Il tutto è previsto dall’art. 89 comma 1
1. Al momento della presentazione delle domande di partecipazione o delle offerte, le stazioni appaltanti accettano il documento di gara unico europeo (DGUE), redatto in conformità al modello di formulario approvato con regolamento dalla Commissione europea. Il DGUE è fornito esclusivamente in forma elettronica a partire dal 18 aprile 2018, e consiste in un’autodichiarazione aggiornata come prova documentale preliminare in sostituzione dei certificati rilasciati da autorità pubbliche o terzi in cui si conferma che l’operatore economico soddisfa le seguenti condizioni:
a) non si trova in una delle situazioni di cui all’articolo 80;
b) soddisfa i criteri di selezione definiti a norma dell’articolo 83;
c) soddisfa gli eventuali criteri oggettivi fissati a norma dell’articolo 91.
Ti potrebbe interessare:

info@madeappalti.com
+ 39 081 259 6568 ‭o +39 333 3253189‬
Via Carlo Alberto dalla Chiesa, 54 – Poggiomarino

Autorizzazione del Tribunale di Torre Annunziata n. 05/21
Direttore responsabile: Noemi Vorro
Amministratore: Danilo Esposito

 

Metodi di pagamento
Certificazioni & Partner
prova